Grecia-Turismo.it

 

INFO GENERALI

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

REGIONI E ISOLE DELLA GRECIA

 

 

NOLEGGIO AUTO

 

 

 

 

Oracolo di Delphi, l'ombelico del Mondo

 

 

Delfi o Delphi, a circa 175 km da Atene, sulle pendici del monte Parnaso (nella prefettura della Focide), è allo stesso tempo un importante sito archeologico ed una moderna città.


Delfi, che ospita il più celebre e venerato Oracolo del dio Apollo, è definita l'ombelico del mondo. Leggenda vuole che il divino Zeus scelse questa città dopo aver fatti partire due aquile  da due punti diametralmente opposti della superficie terrestre. Ebbene, i due regali volatili intersecarono il proprio volo sul cielo di Delfi, che venne considerata il centro del mondo.


Fin dalle sue origini, dunque, Delfi ha attirato milioni di persone appartenenti ad ogni ceto sociale, che provenivano da ogni angolo della Grecia per consultare il celebre oracolo apollineo (che dispensava risposte  sia su questioni politiche che su problematiche quotidiane), e per assistere ai famosi giochi pitici, le competizioni del mondo antico più note dopo le Olimpiadi.

 

Oggi, a distanza di secoli e secoli questa cittadina affascinante e suggestiva è ancora amatissima dai turisti (che ora provengono da ogni angolo del mondo).
Il tempio di Apollo ed il sito archeologico (patrimonio dell'Umanità Unesco) sono oggi le principali attrattiva di Delfi.


Il complesso degli scavi si snoda lungo una via principale detta Via Sacra, che sale lungo il pendio del monte Parnaso ed è costellata di tempietti votivi (thesauroi). Proprio nei pressi del monte, in un anfiteatro formato dalle Pheriadi (Rocce Splendenti), due grandi rupi grigie che si affacciano su una gola scoscesa ricoperta di ulivi.


All'inizio della Via Sacra si possono ammirare ancora oggi i resti di tombe e simulacri d'età romana e quel che resta dei già citati tempietti votivi. Si tratta, soprattutto di fondamenta, ma vi sono due grandiose eccezioni: il Tesoro dei Sifni, ricostruito con copie dei materiali originali ed il Tesoro degli Ateniesi, anch'esso riedificato con  materiali originali.

 

Il Tesoro dei Sifni (proveniente appunto dalla città di Sifno), costruito nel 530-525 a.C., era un tempietto ionico distilo in antis con due cariatidi in sostituzione delle colonne tra i muri laterali del pronao; offre sul lato nord (quello rivolto alla Via Sacra percorsa dal pellegrino che andava in cerca del responso dal dio della sapienza e delle arti) un importante fregio con la rappresentazione di una drammatica battaglia fra gli dei e i Giganti.

 

Il santuario dedicato ad Apollo è caratterizzato da una monumentale rampa d'accesso; di tanto splendore son giunte fino a noi  6 colonne in stile dorico. All'interno del Tempio vi è il celeberrimo altare di Apollo, mentre nel  recinto sacro si trova il teatro ricavato nella roccia (risalente al IV secolo A.C.); poco lontano vi è  il sentiero che conduce allo stadio, uno dei meglio conservati dell'Antica Grecia, sito a 645 metri d'altezza.

 

Tra la zona archeologica ed il centro abitato vi è il Museo cittadino, che custodisce, ripartita in 14 sale, una grandiosa collezione di sculture e resti architettonici emersi durante gli scavi. Fra le tante opere, molte veramente grandiose, vanno ricordate l'auriga di Delfi, statua bronzea realizzata nel 470 A.C. che, in origine, comprendeva anche un carro trainato da una quadriga di cavalli e  l'Omphalos, una copia romana della pietra che, secondo la leggenda indicava che Delfi, col suo santuario, era il centro del mondo, il suo ombelico.

 

 

 

 

 

  •  

     

  •  

Condividi

 

Grecia-Turismo.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




GEOGRAFIA GRECIA Natura, Storia, Arte

CUCINA GRECA Semplice, genuina, mediterranea

USI E CULTURA Tradizioni, curiosita

MONTE ATHOS Mito, Leggenda, Spirirualità