Grecia-Turismo.it

 

INFO GENERALI

 

 

DOVE DORMIRE

 

 

REGIONI E ISOLE DELLA GRECIA

 

 

NOLEGGIO AUTO

 

 

 

 

Monte Athos

 

 

La Repubblica del Monte Athos (in greco Ághion Óros), sita nella propaggine più orientale della penisola Calcidica, pur facendo formalmente parte del territorio dello Stato ellenico, è considerata un'"entità teocratica indipendente" ed il suo l'ingresso è regolamentato da una particolare giurisdizione restrittiva.


Si tratta di un lembo di terra lunga circa 50 km e larga circa 12 km totalmente dedicato alla preghiera ed al culto di Dio.


Abitato solamente da 1500 monaci (vi sono comunità di cenobiti e di idiorritmi), il monte Athos è sede di una ventina di monasteri.


Leggenda e mito affermano che il nome ATHOS era il nome di un gigante della Tracia  che colpendo con un masso il dio Poseidone lo fece cadere in mare formando un lembo di terra sopra il quale oggi si trova appunto l’Aghion Oros.


Nel cuore della  ella penisola, circondata dal verde, troviamo la capitale, Kariès, con il suo antico Tempio del Protàtou (Sommo), risalente all’inizio del X° sec..

 

Sul Monte Athos non vi è energia elettrica e ci si muove essenzialmente a piedi, muovendosi lungo stradine o sentieri ed a oggi non esistono cartine o mappe molto dettagliate.

L’accesso a Monte Athos è consentito, per via della legge "avaton",  ai soli uomini, a prescindere dalla loro confessione religiosa, che dimostrino di avere un interesse religioso o scientifico: il comportamento dovrà essere decoroso sotto tutti gli aspetti e conforme alla santità del luogo; in nessun caso è consentito l’accesso alle donne.


Per accedere al Monte Athos è necessario richiedere, con largo anticipo, un permesso all' "UFFICIO PELLEGRINAGGI A MONTE ATHOS" (109, Egnatias str. - 546 35 Thessaloniki, Tel. 0030+2310252578).


Il numero massimo di visitatori consentiti al giorno è fissato a 110 ed è concessa una permanenza massima di 4 giorni (con possibilità di estensione da richiedere alle Autorità di M.Athos a Karyes).

 

I 20 monasteri:
Prima di elencare i 20 monasteri presenti sull'isola, precisiamo che per motivi difensivi, sono stati eretti come fortezze medievali e sono caratterizzati da pesanti porte di legno rivestite di leghe metalliche. La costruzione è dota di un grande cortile, dove al centro si erge il “katholikòn”, la chiesa principale, con il "flacone" necessario per la santificazione delle acque e le tori dei campanili.


I monasteri seguono l'ora "bizantina". Ciò significa che il pranzo viene offerto verso le nove di mattina e la cena verso le sei di pomeriggio. I pasti, a base di legumi, pane, pasta, verdure, olive,  olio, pesce e frutta ed accompagnati da vino, sono frugali e sobri.

 

  • MEGISTIS LAVRAS fondato nel 963 dal monaco Athanasio, dedicato alla Dormizione di Athanassios (festeggia il 5 Luglio);
  • VATOPEDIOU fondato nel 4° sec. dall’imperatore Teodosio, dedicato all’Annunciazione (festeggia il 25 Marzo);
  • IVIRON fondato nel 10° sec. da Ioannis l’Iviras e da Ioannis il Tornikios, dedicato alla Dormizione dell’Annunziata (festeggia il 15 Agosto);
  • HELANDRIOU fondato nel 10° sec. da Helandarios, dedicato agli Esodi dell’Annunziata (festeggia il 21 Novembre);
  • DIONISIOU fondato nel 14° sec. dal venerabile Dionisios, dedicato alla nascita del Probo Premonitore (festeggia il 24 Giugno);
  • KOUTLOUMOUSIOU fondato nel 10° sec. da Koutloumoùs, dedicato alla Trasformazione del Salvatore (festeggia il 6 Agosto);
  • PANTOKRATOROS fondato nel 14° sec. dai monaci Alexios e Ioannis, dedicato alla Trasformazione del Salvatore (festeggia il 6 Agosto);
  • XIROPOTAMOU fondato nel 5° sec. dall’Imperatrice Pulcheria, dedicato ai 40 Martiri (festeggia il 9 Marzo);
  • ZOGRAFOU fondato nel 10° sec. dai monaci Moisìs, Laròn e Ioannis, dedicato ad Aghios Georgios (festeggia il 23 Aprile);
  • DOCHIARIOU fondato nel 10° sec. dal monaco Efthimios, dedicato agli Arcangeli Michele e Gabriele (festeggia l’8 Novembre);
  • KARAKALOU fondato nel 3° sec. dall’Imperatrice Caracalla, dedicato agli Apostoli Pietro e Paolo (festeggia il 29 Giugno);
  • FILOTHEOU fondato nel 10° sec. dal venerabile Filòtheos, dedicato all’Annunciazione (festeggia il 29 Giugno);
  • SIMONOS PETRAS fondato nel 13° sec. dal venerabile Sìmonas, dedicato alla Nascita di Gesù (festeggia il 25 Dicembre);
  • AGHIOS PAVLOS fondato nell’8° sec. dal venerabile Paolo, dedicato alla Rappresentazione del Signore in Tempio (festeggia il 2 Febbraio);
  • STAVRONIKITA fondato nel 10° sec. da Nikiforos Stavronikitas, dedicato ad Aghios Nikolaos (festeggia il 6 Dicembre), esiste anche un’altra versione;
  • XENOFONTOS fondato nel 10° sec. dal venerabile Xenofontas, dedicato ad Aghios Georgios (festeggia il 23 Aprile);
  • GRIGORIOU fondato nel 14° sec. da Gregorio del Sinai, dedicato ad Aghios Nikolaos (festeggia il 6 Dicembre);
  • ESFIGMENOU fondato nel 5° sec. dall’Imperatore Teodosio II°, dedicato all’Ascensione del Signore (festeggia 40 giorni dopo la Pasqua Ortodossa);
  • PANTELEIMONOS fondato nell’11° sec. da monaci russi, dedicato all’Aghios Panteleimonas (festeggia il 27 Luglio);
  • KASTAMONITOU fondato nel 4° sec. da Costantino il Grande, dedicato ad Aghios Stefanos (festeggia il 27 Dicembre).

Come raggiungere il monte Athos:


E’ possibile raggiungere Ierissos, Nea Roda & Ouranoupolis con la propria auto lasciandola in loco o in bus. Il percorso è di circa 150km (durata 3h).
Da Salonicco, in bus di linea è possibile raggiungere il paesino di Ouranoupolis. (Bus Terminal KTEL CALCIDICA Tel.0030 2310924444-5 68, Karakasi str.; Partenza: tutti i giorni alle ore 06.00 (coincidenza con partenza battello per Daphne).


Presso gli uffici di Aghion Oros a Ouranoupolis si potrà ritirare il Permesso di soggiorno (Diamonitìrio).


Da Ouranoupolis parte un’imbarcazione che raggiunge la parte orientale della penisola e ferma ai monasteri Dochiariou, Xenofontos, Panteleimonos, Grigoriou, Dionisiou, Aghiou Pavlou; Se volete raggiungere Kariès, scendete al  porto di Daphne.


Da Ierissos/Nea Roda – solo durante il periodo estivo -  ci si può imbarcare sul caicco diretto nella parte occidentale dell’Aghion Oros ( e da qui si possono visitare i Monasteri di Hilandariou, Esfigmenou, Vatopedi, Pantokratoras, Stavronikitas, Ivìron, Megistis Lavras). Per gli altri monasteri si  può  scendere al monastero Ivìron (3 ore in caicco); Da qui, Kariès è raggiungibile con mezz’ora in bus.

 

Accesso al monte Athos: L’accesso a Monte Athos, un'"entità teocratica indipendente" abitata da monaci ortodossi nella parte più orientale della Penisola Calcidica,  è consentito solo agli uomini (legge “avaton”) che dimostrano di avere un interesse religioso o scientifico. L'accesso è permesso solo a 110 uomini al giorno che vi possono permanere solo fino ad un massimo di 4 giorni.


Gli interessati devono richiedere il permesso almeno un mese prima del loro arrivo (ma si consiglia di richiederlo con maggiore anticipo) presso:

 

Ufficio della Sacra Sovrintendenza (“Iera Epistasia”) per i “Pellegrinaggi alla Sacra
Montagna” (“Office of Pilgrimage to the Holy Mountain”)
Odos Egnatia, 109 Salonicco
tel.: 0030.2310.252578
fax: 0030.2310.222424

 

L'Ufficio e' aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, mentre il sabato e' aperto dalle ore 10.00 alle ore 12.00. 


Il permesso di soggiorno vero e proprio (“Diamonitirion”) verrà poi ritirato (mediante presentazione di documento identificativo)  presso l’Ufficio “Diamonitiria” della Sacra Sovrintendenza del Monte Athos, sito ad Ouranopoli, in Calcidica, al momento dell’ingresso nel territorio.

 

 

 

 

  •  

     

 

  •  

     

Condividi

 

Grecia-Turismo.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




GEOGRAFIA GRECIA Natura, Storia, Arte

CUCINA GRECA Semplice, genuina, mediterranea

USI E CULTURA Tradizioni, curiosita

MONTE ATHOS Mito, Leggenda, Spirirualità